Google PlusFacebookTwitter

Norcia

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

Norcia

Il nucleo più antico di Norcia è raccolto entro una cinta muraria (XIII sec.), dalla singolare forma a cuore. Sono altresì visibili, lungo il perimetro, le otto antiche porte della cittadina, che hanno conservato il nome e le caratteristiche di un tempo, ed i torrioni medioevali.

Porta Massari o Ascolana in passato era l’ingresso principale, perchè conduceva nelle zone della Sabina e del Piceno, aree con le quali Norcia aveva stretti legami commerciali. Nella parte più a settentrione, nei pressi di porta Palatina, su un torrione, vi è lo stemma più antico del Comune (1291), un leone rampante.

Entrando da porta Romana si accede all’ottocentesco corso Sertorio. La porta oggi è il principale accesso cittadino, a seguito delle trasformazini del XIX secolo, e campeggia sulla fronte esterna del monumentale ingresso la scritta “Vetusta Nursia” titolo conferito a Norcia da San Gregorio Magno, maggiore agiografo di San Benedetto.

Il corso sertorio, scenografico ingresso, connette la porta alla principale piazza di Norcia, piazza San Benedetto. Splendido esempio di piazza italiana, su cui affacciano i palazzi simbolo dei poteri civili e religiosi. Non poteva mancare la statua in onore del figlio più illustre, San Benedetto, opera di Giuseppe Prinzi del 1880.

Visitate il portale di Norcia puoi trovare:

Alcune foto dal portale NorciaNET

basilica san benedetto castelluccio lenticchia fallo lago pilato monte vettore le marcite li fauni falo notturna stemma leone rampante Il tempietto

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: